Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2018

Le prime donne culturiste, strongwomen e lottatrici nelle foto dei primi del '900

Immagine
Le prime "strongwomen" apparvero nel 19° secolo, ma erano quasi sconosciute. L'apparizione delle strongwomen divenne più frequente negli eventi sportivi e fu anche un'attrazione comune nei circhi dove avrebbero mostrato la loro forza sovrumana. Ciò a sua volta ha spianato la strada ad altre ragazze che "violavano" le consuetudini del tempo, come lottatrici e bodybuilder.
Una delle donne più famose è stata Katie Brumbach, soprannominata "Great Sandwina". Nata nel 1884, i suoi genitori erano artisti circensi originari di Vienna, sembrerebbe che lei fosse la combinazione di suo padre (alto 2 metri) e di sua madre (una donna molto forte, aveva un bicipite che misurava 38 centimetri di circonferenza). Non solo ereditò le capacità fisiche dei suoi genitori e si esibì con loro, stupiva il pubblico sollevando suo marito (che secondo quanto riferito pesava 74kg) sopra la sua testa con un solo braccio e 136kg di peso con entrambe le braccia.

Katie era anc…

ASUS ZenBook Pro 15 dotato del potente Intel i9 e del display 4K

Immagine
ASUS aggiunge un tocco in più al suo nuovo ZenBook Pro 15 mantenendo il laptop sottile e leggero. È uno dei primi computer portatili ad offrire il nuovo processore i9-8950HK a sei core di ottava generazione di Intel, anche se ha uno spessore di soli 18,9 mm e pesa 1,86 kg.
La versione di fascia più alta del nuovo Zenbook (modello UX550GD, nel caso ve lo stiate chiedendo) può ospitare la GPU GeForce GTX 1050 di NVIDIA, che ha 4 GB di memoria video GDDR5. Questo processore grafico, combinato con chip i9, touchscreen 4K e memoria fino a 1TB e 16GB di RAM DD4, potrebbe rendere questo laptop interessante per fotografi, videomaker e anche appassionati di videogame che hanno necessità di un computer potente anche in viaggio.
Nonostante queste prestazioni, ASUS sostiene che la batteria dello ZenBook Pro 15 ha autonomia fino a 9,5 ore e che è possibile ricaricarne fino al 60% della sua capacità in soli 49 minuti. Dal punto di vista della connettività offre: un Gigabit Wi-Fi dual band 802.11ac…

Yongnuo svela l'obiettivo 50mm f/1.8 II con 'Super Bokeh'

Immagine
L'obiettivo 50mm f/1.8 di Yongnuo è stato annunciato nel 2014 e fece scalpore per essere un clone del Canon "Nifty Fifty" 50mm f / 1.8 II. Yongnuo adesso ha rilasciato la sua versione Mark II, il Yongnuo 50mm f/1.8 II.
Il nuovo obiettivo autofocus presenta un'apertura f/1.8 che produce quello che l'azienda definisce un "Effetto Super Bokeh".

Yongnuo, con sede in Cina, afferma che il nuovo obiettivo mantiene tutti i lati positivi del primo obiettivo, mentre presenta una nuova struttura meccanica e una nuova tecnologia di rivestimento.
"Migliorando la struttura meccanica e la tecnologia di rivestimento, la precisione di messa a fuoco, la velocità di messa a fuoco automatica e la trasmissione della luce sono aumentate", afferma Yongnuo. Inoltre l'azienda dichiara che l'ottica abbia una migliore resa nei controluce.
Come per il nuovo obiettivo macro Yongnuo 60mm f/2, il nuovo 50mm f/1.8 II può aggiornare il firmware direttamente mentre è …

"Stranger Things" ha usato una foto senza permesso del fotografo

Immagine
La famosa tempesta che appare nella serie di Stranger Things è stata realizzata grazie ad uno scatto del fotografo Sean R. Heavey, il quale, non vedendosi riconosciuto il copyright da Netflix ha contattato il noto giornale online Peta Pixel per raccontare la sua vicenda.
Heavey mentre guardava la serie nota solo una certa somiglianza tra la nube tempestosa che appare in Stranger Things e quella presente in una sua foto. Ad accorgersi che la tempesta è presa da una sua opera è il suo amico, grazie a uno speciale che mostra il dietro le quinte di Stranger Things, in cui viene mostrata una concept art della nube così come appare in una delle foto più famose di Heavey, che si intitola "The Mothership".
Qui di seguito un confronto fra la foto originale e la concept art di Stranger Things.


Heavey ha contattato Netflix denunciando l'accaduto ma la società ha risposto dicendo che le nuvole nella sua foto non sono protette da copyright. Poiché la legge sul copyright non protegge…

I progetti "una foto al giorno" migliorano il benessere personale secondo la scienza

Immagine
Scattare una foto ogni giorno e poi condividerla online migliora il tuo benessere. Questo è ciò che gli scienziati hanno appurato dopo aver studiato un gruppo di persone che si sono impegnate in progetti fotografici (spesso chiamati "Project365").
I risultati sono stati pubblicati in un documento intitolato "The daily digital practice as a form of self-care: Using photography for everyday well-being" sulla rivista Health. Dietro lo studio gli scienziati britannici Liz Brewster della Lancaster University e Andrew M Cox dell'Università di Sheffield.
Il duo ha selezionato un campione di soggetti di età compresa tra i 20 e i 60 anni. I partecipanti dovevano postare una foto al giorno in servizi come Instagram, Flickr e Blipfoto. Ogni fotografo è stato monitorato per due mesi, con i ricercatori che registravano le foto scattate, le didascalie scritte e le interazioni con altri fotografi nelle comunità online. Dopo due mesi, i fotografi hanno anche rilasciato un'…