Panasonic Lumix GX9 caratteristiche e prezzo


La Panasonic Lumix GX9 è dotata del sensore MOS Digital Live da 20,3 megapixel senza filtro passa-basso che con l'impostazione di gradazione ottimizzata offre un’ampia gamma dinamica. Il processore Venus Engine produce immagini di alta precisione ma dall'aspetto naturale. Anche in situazioni di scarsa luminosità, la resa nitida delle immagini è garantita dal processo di riduzione del rumore digitale Multi Process di LUMIX GX9, che identifica il rumore e conserva i dettagli.

Il Sistema AF a Contrasto utilizza la tecnologia Depth From Defocus (DFD) grazie allo scambio del segnale digitale tra la fotocamera e l’obiettivo arriva a un massimo di 240 fotogrammi al secondo (fps). AF ad alta velocità di circa 0,07 sec ed un'elevata velocità di scatto a 9 fps (AFS) / 6 fps (AFC), ideale per catturare soggetti in rapido movimento con messa a fuoco impeccabile. L’esperienza d’uso è ottimizzata grazie a una varietà di modalità AF, tra cui l’AF Rilevamento viso/occhi e la popolare modalità AF Pinpoint, per affrontare lesituazioni di ripresa più disparate. In condizioni di illuminazione estremamente bassa, l’avanzata modalità AF Low Light permette di impostare la messa a fuoco del soggetto con maggiore precisione, persino senza la luce di assistenza, fino a -4EV.

Per garantire sempre lo scatto migliore, LUMIX GX9 integra un nuovo mirino LVF (Live View Finder), inclinabile di 80 gradi. Il sensore AF dello sguardo in modalità Live View Finder avvia la messa a fuoco automatica non appena viene attivato. Con un’alta risoluzione equivalente a 2.760.000 pixel e una riproduzione del colore pari a quasi il 100%, questo mirino LVF Wide Screen in formato 16:9 vanta un ingrandimento di 1,39x / 0,7x (equivalente di una fotocamera da 35 mm) e un campo visivo del 100%.


Per risparmiare batteria, la fotocamera include una nuova funzione che avvia automaticamente la modalità standby non appena rileva che l’occhio si allontana dal sensore del mirino. Per tornare rapidamente al modo di ripresa foto, basta premere a metà il pulsante dell’otturatore.

Il nuovo schermo touch ad alta risoluzione da 3,0 pollici e 1.240.000 pixel si inclina verso l’alto di 80 gradi e verso il basso di 45 gradi, il che rende ancora più facile la ripresa ad angolazioni differenti. La funzione Live View Boost permette di controllare la composizione sullo schermo anche nel buio totale, aumentando la sensibilità per scatti perfetti anche in piena notte.

Lumix GX9 incorpora il sistema Dual I.S. a 5 assi (stabilizzatore d’immagine) per una rimozione più efficace dello sfocato sia nelle foto sia nelle immagini in movimento, video compresi. Lo stabilizzatore d’immagine Dual I.S. a 5 assi, che combina la stabilizzazione dell’ottica e quella del corpo macchina, garantisce una maggiore libertà di movimento, grazie alla compensazione che permette di utilizzare un tempo di posa più lento di 4 livelli. Gli utenti possono scattare foto e registrare video senza sfocature su tutte le lunghezze focali, da grandangolo a teleobiettivo, anche in situazioni di scarsa illuminazione.


Le fotocamere DSLM Panasonic della serie LUMIX G offrono una vasta gamma di obiettivi digitali intercambiabili, la maggior parte di essi è compatibile con lo stabilizzatore d’immagine Dual I.S. a 5 assi della LUMIX GX9. Lo stabilizzatore di immagine all'interno del corpo macchina compensa il movimento della fotocamera, anche quando viene utilizzato un obiettivo senza O.I.S.

Per ridurre ulteriormente la sfocatura dovuta al movimento, l’otturatore di LUMIX GX9 incorpora un’unità elettromagnetica che riduce il rischio di shock dell’otturatore di circa il 90%. Per i fotografi di strada che vogliono ridurre al minimo l’interferenza con i soggetti, è possibile ridurre il volume del suono dell’otturatore meccanico. Per un’ulteriore riduzione del rumore, la modalità Silent Mode, con una sola impostazione, commuta l’otturatore da meccanico a elettronico, spegnendo tutti i suoni (suoni di funzionamento e AF) e disattivando anche l’emissione della luce di assistenza AF e del flash; una soluzione perfetta per particolari occasioni di scatto.

Grazie alla lettura del segnale ad alta velocità e all’elaborazione efficace del motore, LUMIX GX9 è in grado di registrare video 4K fluidi ad alta risoluzione nel formato 3840x2160 a 30p/25p (Area 50Hz) o 24p in MP4. Approfittando della tecnologia 4K, gli utenti possono scegliere di catturare le immagini più fugaci sotto forma di video a 30 fps in risoluzione equivalente a 8M e salvarle come 4K PHOTO.

Scegliere il miglior scatto fra centinaia di fotogrammi diventa più facile grazie alla nuova funzione di Auto Marking. Per minimizzare i tempi di scelta dello scatto migliore, questa funzione consente all’utente di saltare direttamente al fotogramma dove viene rilevata una differenza di movimento evidente rispetto agli altri scatti in sequenza.

La funzione Composizione di Sequenza consente di creare un’immagine combinando più immagini scattate a frame fissi con la modalità 4K PHOTO. È possibile comporre con estrema semplicità un’immagine unica, che riflette il movimento del soggetto senza bisogno di alcun processo di ritocco.

LUMIX GX9 è dotata anche di una funzione Post Focus, che consente agli utenti di selezionare l’area di messa a fuoco anche dopo lo scatto. Si rivela utile in situazioni particolari come le riprese macro, in cui è richiesta una messa a fuoco rigorosa, oppure per cambiare l’espressività dello scatto modificando il soggetto a fuoco.

La funzione Focus Stacking consente di regolare la profondità di campo dopo lo scatto, combinando insieme più immagini scattate con la funzione Post Focus attivata. Gli utenti non hanno bisogno di mettere a fuoco in modo rigoroso mentre scattano, in quanto è possibile ottenere l’immagine con il livello di messa a fuoco desiderato, oppure eseguire una messa a fuoco panoramica semplicemente selezionando l’area di messa a fuoco in un secondo tempo. Una funzione molto utile nel caso di fotografie macro con soggetti di piccole dimensioni.

Nuova opzione nella modalità 4K PHOTO: la funzione Light Composition. Con questa funzione, la fotocamera combina le immagini scegliendo e salvando il pixel più luminoso. Questo rende possibile produrre con facilità immagini più ricche e scenografiche, come fuochi d’artificio o scenari notturni.

La GX9 permette anche il Live Cropping 4K durante la registrazione video, per realizzare panning più stabili o cambiare lo zoom di ripresa. Negli scatti con panning, gli utenti possono impostare l’angolo di visione iniziale e finale, per ottenere panning fluidi senza usare attrezzature speciali come un cursore. È anche possibile impostare l’angolo di visione dopo aver cambiato lo zoom, in modo che il soggetto sia perfettamente inserito nel fotogramma. Grazie al funzionamento digitale, l’immagine oggetto dello zoom risulta fluida, perché non si sposta fisicamente la distanza focale dell’obiettivo.

Per un controllo più immediato è stata aggiunta una ghiera per cambiare rapidamente l’impostazione dell’esposizione. È stata aggiunta anche una levetta di messa a fuoco sul retro della fotocamera, che consente agli utenti di selezionare AFS (AFF), AFC o messa a fuoco manuale senza dover accedere al menù.

Per una maggiore libertà creativa sono stati aggiunti il bracketing della messa a fuoco e del diaframma. Con Focus Bracket è possibile scattare fino a 999 immagini a distanze focali diverse. Aperture Bracket consente invece agli utenti di ottenere scatti multipli con profondità di campo diverse. L’utente può successivamente selezionare lo scatto con il miglior livello di messa a fuoco o la profondità di campo più adatti.

Tra le novità di LUMIX GX9 c’è anche la possibilità di scattare foto con e senza filtri creativi attivati in contemporanea. Il formato RAW può essere elaborato direttamente nella fotocamera, consentendo di operare anche senza usare il computer. LUMIX GX9 offre anche modalità più ricercate, come l’esposizione multipla e l’animazione in time lapse e stop motion.

LUMIX GX9 include connettività Bluetooth e Wi-Fi®, per offrire un’esperienza di scatto più gestibile anche da remoto, e una condivisione immediata delle immagini. Una volta collegata la fotocamera a uno smartphone o tablet sul quale sia stato installato il software Panasonic Image App per iOS e Android, gli utenti possono scattare, sfogliare e condividere le immagini direttamente dal loro dispositivo. La compatibilità con il Bluetooth 4.2 (denominata B.L.E.: Bluetooth Low Energy) permette di restare costantemente connessi a uno smartphone o tablet, con un consumo di energia minimo. La fotocamera può essere attivata semplicemente utilizzando uno smartphone o tablet, oppure si possono aggiungere automaticamente geotag GPS sulle foto.

Prezzo

- GX9EG (body): 799€

- GX9KEG (kit 12-32mm): 899€

- GX9MEG (kit 12-60mm): 999€

- GX9WEG (kit 12-32mm + 35-100mm): 1099€

- GX9HEG (kit 14-140mm): 1199€

Post più popolari

Corso di Fotografia Digitale online gratuito

Canon o Nikon? Nikon vs Canon - La migliore Reflex è...

I migliori manuali di fotografia per imparare la tecnica fotografica

Tutorial per Photoshop tecniche avanzate di Fotoritocco Professionale

Facebook concorso fotografico nazionale gratuito a premi, tema "la fotografia di viaggio", dall'1 al 30 novembre 2016