Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2017

Manfrotto XUME adattatori magnetici per filtri per un montaggio rapido all'obiettivo della fotocamera

Immagine
I Manfrotto XUME, gli innovativi adattatori magnetici per collegare in modo semplice e veloce i filtri Manfrotto all'obiettivo della fotocamera.
Intuitivi e facili da posizionare, gli adattatori magnetici Manfrotto XUME sono completamente sicuri e non influenzano la funzionalità della fotocamera: il meccanismo di messa a fuoco, le schede di memoria e qualsiasi tipo di elettronica non sono in alcun modo condizionati.
Il sistema XUME si compone di due parti, l'adattatore per obiettivo e il porta filtro, il loro montaggio avviene attraverso tre semplici step:
Avvitare l’adattatore per obiettivo Manfrotto XUME sull’obiettivo;Assicurare il filtro Manfrotto sul portafiltro Manfrotto XUME;Avvicinare le due parti e con un semplice click, grazie al magnetismo, il portafiltro Manfrotto XUME si aggancerà in un attimo all’obiettivo.

Il montaggio è possibile in qualsiasi orientamento della lente; grazie poi al design curato, sono assolutamente discreti e non ingombranti. Gli adattatori pe…

Come gestire le curve nel metodo colore LAB in Photoshop

Immagine
Per vedere tutti i tutorial per photoshop andate a questo link: Tutorial per Photoshop tecniche avanzate di Fotoritocco Professionale
Questo post è la quinta lezione del corso sul metodo colore LAB, per andare al quarto articolo bisogna cliccare sul seguente link: Come fare la correzione selettiva del colore in una foto col metodo LAB.
Nel video in basso l'utente youtube "Emanuele Brilli Photoshop and Photography" ci spiega come lavorare sulle curve in Photoshop col metodo colore LAB.

Impressionisti e fotografi, due storie parallele

Immagine
Questo articolo fa parte della rubrica: Storia della Fotografia da Aristotele ai giorni nostri

Forse non tutti sanno che la fotografia e l'impressionismo all'inizio della loro storia viaggiavano su binari paralleli alla stessa velocità.
La fotografia nasce nel 1816, quando il fotografo Joseph Niépce iniziò a studiare la sensibilità della luce e la possibilità di riprodurre su carta immagini fotografiche. Il suo primo scatto è forse quello che oggi conoscono in molti con il titolo di “Vista dalla finestra a Le Gras” scattata nel 1826.

Dal 1837 la fotografia conoscerà il suo grande successo grazie alla nascita del dagherrotipo, ideato da Joseph Niépce e realizzato da Louis Daguerre.
Contemporaneamente la città di Parigi si preparava alla nascita della pittura moderna. Grande bacino artistico già da diversi anni, la città parigina vide la nascita della corrente artistica degli Impressionisti a partire dal 1874. La loro prima mostra fu allestita all'interno dello studio del …

Guida semplice alla fotografia HDR

Immagine
Cos'è l'HDR?
L'HDR sta per High Dynamic Range, ovvero alta gamma dinamica, una tecnica che ormai sta prendendo gran spazio nella fotografia, ma non solo, in questi ultimi anni va ad interessare anche i film e la grafica dei videogiochi.
Come indica il nome, questa tecnica va a creare nell'immagine un intervallo dinamico più ampio del normale, una foto HDR per essere tale è realizzata obbligatoriamente con l'unione di più foto dello stesso soggetto.
Che tipi di foto utilizzare?

Le foto che si utilizzano devono essere minimo tre:
Sottoesposta (aree molto scure tendenti al nero);Un'esposizione media (la più corretta esposizione possibile);Sovraesposta (aree molto chiare tendenti al bianco);
La regola principale è che il soggetto sia statico poiché le immagini dovranno combaciare perfettamente e che i livelli di stop delle foto con "esposizione sbagliata" siano uguali.
Passo Passo per la fotografia finale:
Scegliere il soggetto preferibilmente con un contra…

Tutorial sui filtri monocromatici di Pixlr per dire addio alle foto dai colori alterati

Immagine
Nell'articolo precedente si è parlato delle potenzialità del software di fotoritocco Autodesk Pixlr, oggi vorrei parlarvi dell'uso di alcuni dei filtri che ci mette a disposizione, quelli monocromatici. Tali filtri, similmente a quelli che si possono applicare davanti agli obiettivi delle macchine fotografiche, ci permettono di correggere le dominanti di colore di foto scattate in ambienti particolari.
Ecco un esempio:

Questa foto è stata scattata poco dopo il tramonto, nella cosiddetta blue hour, quell'ora del giorno splendida per le foto paesaggistiche ma che, per scatti come questo, fatti di fretta con la modalità automatica, può non essere tanto gradevole.
Allora come fare per ridare vita alla tavola e al sugo il suo vero aspetto rosso e succulento? Iniziamo con l’aumentare un po' la luminosità e il contrasto, e per farlo andiamo nella sezione "refine" – "contrast".

Come possiamo vedere i colori sono ancora spenti e la tonalità blu è ancora domi…

Recensione Miggo Raincover Agua M per fotocamere DSLR e mirrorless

Immagine
Ho testato la Miggo Raincover Agua M sia su fotocamere reflex full frame professionali che mirrorless, quello che più mi piace di questo rivestimento è il poter avere il pieno controllo della fotocamera in condizioni metereologiche avverse come pioggia, neve e sabbia. 
Si distingue dai normali rivestimenti per la qualità e la robustezza dei materiali, inoltre fornisce un attacco che permette di agganciarla a qualsiasi tracolla per fotocamera grazie a una vite, per un trasposto sicuro e per un veloce accesso in modo da non perdere mai uno scatto importante, anche sotto la pioggia.

Agua rain cover 10 è realizzata in Nylon con trattamento TPU, che assolve lo standard IPX3, resistente alla tempesta.

Molto comoda la finestra trasparente realizzata in TPU che non ingiallisce col tempo, offre una visione eccellente dello schermo LCD e permette di effettuare le regolazioni della fotocamera.
È dotata di un'apertura inferiore che permette di agganciare la fotocamera a qualsiasi treppiede.

Parigi raccontata dal fotografo Robert Doisneau

Immagine
Se qualche anno fa mi avessero chiesto chi fosse il mio fotografo preferito, sarei rimasta in silenzio. Poi un giorno vidi "Il bacio all’Hotel de Ville" di Robert Doisneau e me ne innamorai, come se anche io fossi stata baciata d’improvviso - o quasi - in mezzo ad un boulevard parigino.
"Poco importava a quei due che l’Hotel de Ville, bruciato nel 1871, fosse stato ricostruito nel 1874 da Ballu e Deperthes."

Robert Doisneau, classe 1912, inizia la sua carriera come fotografo industriale per le Officine Renault e, anche se ben presto viene licenziato per il suo assenteismo, dal 1946 lavora per l’agenzia fotografica Rapho, raccontando la Parigi degli anni ’50 e ’60 e donandoci un’immagine lontana della città, ma che ancora oggi sopravvive nei suoi angoli segreti e negli occhi di qualche passante. I soggetti delle sue foto sono persone comuni: bambini, artisti di strada, persone al lavoro, donne affascinanti, anziani.
Nel 2012 è stata allestita una mostra sul fotogr…

Fujifilm GFX 50S la prima medio formato dell'azienda

Immagine
La GFX 50S è la prima macchina fotografica di medio formato della Fujifilm, il sensore misura (43,8 x 32,9 millimetri) e la sua risoluzione è di 51,4 megapixel.
Per rispondere a un sensore di queste dimensioni, Fujifilm ha presentato oltre alla nuova fotocamera una gamma completa di obiettivi GF.
Il design è molto simile a quello delle reflex, potremmo dire che è quasi come un XT-2 più grande, òe sue dimensioni sono di 147.5 x 94.2 x 91mm è solo corpo con batteria e scheda inclusi pesa 825 grammi.
La fotocamera dispone anche di un mirino elettronico rimovibile da 3,69 milioni di punti, più un accessorio che ci permette di inclinare e ruotarlo.


Lo schermo è un LCD touch da 3,2 pollici e 2,69 milioni di punti a scomparsa di 180 gradi. In termini di messa a fuoco automatica la nuovo 50S utilizza il sensore AF autofocus a contrasto da 117 punti.
Fujifilm GFX 50S, prezzo e disponibilità
La nuova fotocamera sarà disponibile a partire da febbraio e solo corpo il suo prezzo di partenza sarà d…

La Leica M10 è la più veloce fotocamera M mai prodotta e la prima ad avere il Wi-Fi

Immagine
Tutti i componenti e le soluzioni tecniche della Leica M10 si concentrano senza compromessi sulla fotografia.
Ha una profondità in corrispondenza della calotta di soli 33,75 millimetri, ben quattro millimetri in meno della parente più stretta, la Leica M (Typ 240). Ora la Leica M10 è la più sottile M digitale di sempre.
Il campo di visione del telemetro è stato allargato del 30% e il fattore d'ingrandimento è stato aumentato a 0,73. È stata aumentata considerevolmente anche l'estrazione pupillare – cioè la distanza ottimale dall'occhio all'oculare del mirino. Grazie all'aumento del 50% di questa distanza, il mirino risulta molto più confortevole da usare, in particolare per i fotografi che portano gli occhiali.

La Leica M10 è dotata di un sensore CMOS di pieno formato da 24 MP sviluppato appositamente per questa fotocamera. L’esclusiva architettura dei suoi pixel con microlenti permette un'apertura particolarmente ampia, cioè anche i raggi luminosi incidenti c…

Autodesk Pixlr una alternativa a Photoshop per i fotoamatori

Immagine
Nell'articolo "le migliori alternative a Photoshop per la fotografia" avevo già citato Pixlr, in questo post scritto da Rosaria Losco vedremo più in dettaglio le potenzialità di questo programma.

Se la tua passione per la fotografia è nata da poco e magari ancora scatti con una fotocamera compatta, forse non te la sentirai di entrare già nell'immenso (e anche un po' costoso) mondo di Photoshop. Oppure se vuoi fare un ritocchino veloce veloce prima di inviare una foto ad un amico, ti farà comodo poter contare su un software essenziale ma d'effetto. Allora ti consiglio di continuare a leggere questo articolo e scoprire Autodesk Pixlr. Un programma di fotoritocco dall'interfaccia semplice, per cui non è richiesta una conoscenza approfondita, se non un minimo di inglese (ma davvero un minimo). Altro aspetto positivo è che Pixlr accontenta davvero tutti e lo possiamo installare sia su Windows e Mac sia su iPhone e smartphone e tablet Android.
Ma cosa possiamo…

Gerda Taro, una vita vissuta all’ombra di Robert Capa

Immagine
Robert Capa: il più grande fotoreporter di tutti i tempi, ha avuto fama mondiale per decenni.
Le sue foto sono state amate e criticate, pubblicate in riviste e giornali, mostrate ancora oggi. Attraverso il suo obiettivo ha visto la desolazione della guerra; si è spostato in tutto il mondo, ha viaggiato incontro ai conflitti bellici, stando sempre in prima linea affianco ai soldati. Un uomo ricco di coraggio e di talento divenne il capostipite del fotogiornalismo di guerra poiché fu il primo testimone nelle battaglie più importanti del XX secolo, in grado di dichiarare tempestivamente l’orrore, la morte e la devastazione del genere umano: ma la verità è che Robert Capa non esiste.
Il nome era lo pseudonimo di Endre Ernő Friedmann che creò grazie alla sua compagna Gerda Taro, anche questo un nome fittizio di Gerta Pohorylle. Tutti, chi più chi meno, conosciamo le grandi fotografie che ci ha regalato nel secolo delle grandi guerre: “Morte di un miliziano” del 1936 o “Omaha Beach” del 194…

Scopri le migliori offerte su fotocamere e accessori grazie al nostro canale Telegram

Immagine
Su richiesta degli utenti del gruppo Scuola di Fotografia abbiamo aperto il canale telegram dedicato alle migliori offerte su fotocamere, accessori fotografici e libri di fotografia.
Grazie ad esso sarà possibile controllare dal proprio telefono in tempo reale se sono usciti sconti interessanti su prodotti fotografici di vario genere, il canale è consultabile anche da computer.
Link diretto al canale: t.me/offertescuoladifotografia
ATTENZIONE se si apre il link dall'app facebook su smartphone android potrebbe non funzionare, si deve aprire copiando il link su un browser web esterno.

10 bei posti dove scattare foto a Roma che forse non conosci

Immagine
Chi ha detto che il problema di ogni fotografo sia solo la luce, il soggetto o l’attrezzatura fotografica? Sono una fotografa amatoriale di Roma e mi capita spesso di realizzare qualche scatto ad amiche e non, il problema più ricorrente è sempre il solito: "Dove scattiamo le foto?"
Così inizio le ricerche e, fortunatamente, in una città così grande, c'è sempre qualche luogo inesplorato. Oggi voglio aiutare chi, come me, si sente sempre un po' spaesato ad una domanda simile o chi, semplicemente, vorrebbe conoscere posti nuovi per catturare qualche attimo. Di seguito la rassegna di 10 bei posti dove scattare foto a Roma:
1. Isola Tiberina

L'Isola Tiberina sorge sul fiume Tevere, vicino al centro storico di Roma. Collegata al Lungotevere degli Anguillara da Ponte Cestio e al Lungotevere de' Cenci da Ponte Fabricio, l'Isola gode di favolosi scorci e scenari, soprattutto sulle rive del fiume, le quali si possono raggiungere tramite l’accesso situato alla sin…