13 febbraio 2017

Burhan Ozbilici vince il World Press Photo 2017

Mevlüt Mert Altintas grida dopo aver sparato ad Andrei Karlov, a destra, l'ambasciatore russo in Turchia, in una galleria d'arte ad Ankara, Turchia, Lunedì 19 Dicembre 2016. Immagine © AP Photo / Burhan Ozbilici. World Press Photo of the Year, da una serie che ha vinto il primo posto nella "Spot News - Stories category"

Burhan Ozbilici non stava nemmeno lavorando quando ha scattato la sua immagine, adesso vincitrice al World Press Photo 2017, "Ho subito capito che era un incidente molto importante" dice Ozbilici, che inoltre ha dichiarato "Molti sono scappati, altri si sono gettati per terra o si sono nascosti dietro i muri e sotto i tavoli, urla e panico. Ho pensato che la fuga non era una soluzione, ho deciso di mantenere la calma, ho continuato a fotografare, cambiando la mia posizione per ottenere un angolo migliore, cercando di catturare questo momento".

Ozbilici non capiva cosa Mevlüt Mert Altintas stesse gridando o che cosa esattamente fosse successo, ma ha scattato circa 100 immagini per poi andare subito al suo ufficio per consegnare i file alla Associated Press. "Sono rimasto scioccato nel vedere l'uomo armato nelle prime due fotografie [in piedi dietro l'ambasciatore] ma non ho avuto il tempo di effettuare alcuna modifica perché mi era stato chiesto di scrivere un racconto dell'incidente. Ho inviato le foto al mio editore e capo dell'ufficio".

"Ero faccia a faccia con l'uomo armato, naturalmente era rischioso, ma ho anche avuto la libertà di fare quello che volevo, nessuno mi ha bloccato o tentato di fermarmi. La libertà è il primo valore nella mia vita" ha dichiarato.