9 Persone che sono finite nei guai per le loro foto su Instagram

Quando usiamo i social network, a volte non siamo consapevoli del fatto che chiunque potrebbe guardare le nostre pubblicazioni, tra cui le forze dell'ordine. Sempre più spesso la polizia è sono riuscita a risolvere dei casi grazie a social network come Facebook, Instagram o Twitter.

1. Ismaaiyl Brinsley sui social network ha annunciato che il suo presunto crimine era la vendetta


Ismaaiyl Brinkley, il presunto assassino di due poliziotti uccisi a New York lo scorso 20 dicembre ha pubblicato su Instagram le proprie intenzioni. "Guarda quello che faccio" ha detto. Solo ore prima dell'omicidio, questo giovane di 28 anni ha pubblicato con una foto del grilletto di una pistola un messaggio minaccioso: "Oggi metterò le ali sui maiali. Hanno preso uno di noi... ci prenderemo due di loro". Inoltre ha aggiunto: "Questo sarà il mio ultimo post. Metterò o maiali sotto una coperta" scritto accanto alle icone di una pistola con il tag #ShootThePolice.

2. La fotografia che costerà cara a Mario Balotelli


Il giocatore del Liverpool Mario Balotelli pubblicò sul suo account Instagram una foto di Super Mario Bros per rispondere alle critiche che lo dipingevano come razzista, xenofobo e antisemita. Anche se il giocatore eliminò subito il post questo potrebbe costargli delle sanzioni. Nella foto si può leggere:

"Non essere razzista!
Siate come Mario.
È un idraulico italiano
creato da giapponesi,
che parla inglese
e guarda come un messicano.
...Salta come un nero
e afferra monete come un Ebreo. "

Il calciatore, dopo aver rimosso l'immagine si è scusato via Twitter, dicendo che è stata fraintesa. La Football Association potrebbe indagare sulla questione e considerare una possibile sanzione contro il giocatore.

3. L'uomo che provocò la polizia attraverso il suo Instagram


Probabilmente non è una buona idea deridere la polizia attraverso Instagram. Nel mese di marzo 2014, Jeremy Clayton, 30 anni, è stato arrestato per aver tentato di vendere marijuana a poliziotti in borghese. La polizia è stata allertata dalle pubblicazioni di Clayton in cui si ritraeva mentre fumava marijuana e si faceva beffe del sistema di polizia.

4. La polizia statunitense ha usato Instagram per arrestare più di 350 trafficanti di droga


Lo scorso aprile, gli agenti della DEA e l'FBI hanno condotto oltre 200 operazioni negli Stati Uniti, dove hanno arrestato più di 350 trafficanti, il tutto grazie a diverse foto di Instagram. Oltre ad effettuare gli arresti sono riusciti a sequestrare 2 milioni di dollari in contanti, 500.000 in beni rubati, 300 libbre di marijuana raccolte, 400 piante di marijuana e più di 50 chili di cocaina. Il bottino ammonta a un totale di 7.000.000 milioni di euro.

5. Un giovane con precedenti penali è stato arrestato per aver pubblicato foto in cui appare armato


La polizia ha arrestato in Florida nel 2013 Dupree Johnson, dopo che ha pubblicato diverse immagini sospette su Instagram in cui posa con pistole e mazzette di denaro contante. A soli 19 anni Dupree aveva già precedenti penali tra i quali il furto, la rapina e possesso illegale di armi da fuoco. Negli Stati Uniti, non è consentito il possesso di armi per i criminali. Dopo aver ottenuto un mandato di perquisizione, la polizia ha trovato una pistola carica e circa 250.000 dollari tra cui beni di elettronica, gioielli e altre armi da fuoco. I quali sono il risultato di 40 rapine, ora su di lui ci sono 142 capi di accusa.

6. Un rapper di New York è stato arrestato per aver venduto armi


Matteo "Neno" Best, un aspirante rapper, ha portato la polizia di New York a un grande sequestro di armi da fuoco nella città, e tutto per millanteria sul proprio account Instagram. In totale, l'operazione ha portato all'arresto di 19 persone e il sequestro di 254 armi da fuoco.

7. Scalatore urbano è stato arrestato per aver scalato un grattacielo


A 17 anni, Demid Lebedev salì in cima al 432 Park Avenue, catturando la vista dal più alto edificio residenziale di New York. "Sono andato in paradiso e ritorno" ha scritto Lebedev nella descrizione dell'immagine postata su Instagram. Tuttavia, dopo la scalata, Lebedev è stato arrestato e accusato di "ingresso illegale e incauto".

8. A Philadelphia un paramedico ha generato molte polemiche pubblicando una fotografia contro il dipartimento di polizia


Marcell Salters, un paramedico di Philadelphia, si è scusato su Facebook dopo aver caricato una foto sul suo account Instagram, che mostra due uomini neri che puntano le pistole ad un agente di polizia bianco, nella descrizione si poteva leggere "il nostro nemico reale". Salters nel messaggio di scuse ha dichiarato di aver agito sotto l'effetto della rabbia causata dall'uccisione di Eric Gardner e Michael Brown.

9. Il selfie di un soldato è la testimonianza della Russia nella guerra civile in Ucraina


La foto del 24enne Sanya Sotkin ha sollevato un sacco di polemiche la scorsa estat, essa è una delle prove che dimostra il diretto coinvolgimento della Russia nella guerra civile in Ucraina.

DOVE ACQUISTARE FOTOCAMERE, OBIETTIVI, ACCESSORI E LIBRI

A mio parere Il sito più sicuro e con le offerte più vantaggiose anche per gli acquisti online di materiale fotografico è Amazon.it, famoso per la sua assoluta affidabilità, state sicuri che se comprate il prodotto arriverà in poco tempo e in condizioni perfette a casa vostra!

Post più popolari

Corso di Fotografia Digitale online gratuito

Canon o Nikon? Nikon vs Canon - La migliore Reflex è...

I migliori manuali di fotografia per imparare la tecnica fotografica

Tutorial per Photoshop tecniche avanzate di Fotoritocco Professionale

Facebook concorso fotografico nazionale gratuito a premi, tema "la fotografia di viaggio", dall'1 al 30 novembre 2016