MacBook Pro con schermo Retina da 5.1 milioni di pixel migliorato per la Fotografia


Il fantastico schermo Retina dell'Iphone 4 viene finalmente introdotto da Apple sul suo MacBook Pro, devo dire che è un grande passo in avanti e che questo è un prodotto imperdibile per un fotografo professionista che magari viaggia spesso e non può elaborare le foto dal suo pc di casa.

Con questa svolta vengono migliorate le specifiche per la visualizzazione e il trattamento in post-produzione delle fotografie come mai prima d'ora.

Adobe ha promesso un sostegno specifico per il nuovo schermo per far girare al meglio i suoi software più popolari, ovvero Photoshop e Lightroom.

Con 5.1 milioni di pixel il nuovo Retina è progettato specificamente per foto ad alta risoluzione, il numero di pixel è superiore di quattro volte rispetto a un normale display da 15 pollici MacBook Pro.

Oltre alle applicazioni per la fotografia verranno riadattate anche quelle per il video (come Premiere o Final Cut Pro). Le maggiori case produttrici di software per la grafica e il video sembrano essere pronte a dire che sosterranno il nuovo schermo.

Inoltre le novità non consistono solo nel miglioramento del monitor ma anche nell'inserimento di due porte Thunderbolt ultraveloci, due porte USB 3 e uno slot per schede SDXC. E' fino a cinque volte più veloce nell'importazione di immagini di un MacBook Pro standard. La memoria flash ad alta velocità permette di navigare velocemente in librerie di immagini di grandi dimensioni.

Purtroppo il prezzo è veramente alto, più di 2000 euro (2299 per la precisione).

Da qui potete accedere alla pagina dello store di apple per acquistare il MacBook Pro Retina.

Post più popolari

Corso di Fotografia Digitale online gratuito

Canon o Nikon? Nikon vs Canon - La migliore Reflex è...

I migliori manuali di fotografia per imparare la tecnica fotografica

Tutorial per Photoshop tecniche avanzate di Fotoritocco Professionale

Facebook concorso fotografico nazionale gratuito a premi, tema "la fotografia di viaggio", dall'1 al 30 novembre 2016