Robert Johnson, il chitarrista del diavolo [1936] - Le foto che hanno fatto la storia


«Devo correre, il blues viene giù come grandine. La luce del giorno continua a tormentarmi... c'è un segugio infernale sulle mie tracce.» cit. Robert Johnson

Anni fa vidi con piacere una puntata esilarante dei Simpons in cui Bart vendeva la propria anima a Milhouse. La tematica è di quelle scottanti.

Considerate un altro esempio, il film "La morte ti fa bella" con protaginisti Meryl Streep e Bruce Willis. Anche in questo caso si assiste alla vendita dell'anima pur di ricevere in cambio la bellezza eterna. Le origini di questo plot narrativo sono antichissime e nel corso dei secoli è stata riproposto, in base alle esigenze narrative, sotto svariate forme.

Uno degli aneddotti più interessanti a riguardo è quello di Robert Johnson, autentica colonna portante della musica blues statunitense.

Robert morì a soli 27 anni (possiamo considerarlo il primo socio del club27?) pur lasciando all'umanità 29 registrazioni di straordinaria fattura tecnica ed una vicenda umana ancora avvolta nel mistero. Sembrerebbe che tale Johnson non riuscisse, orginariamente, a suonare chissà quanto bene la chitarra.

Dopo la sofferenza provocata da un lutto, decise di allontanarsi dalla propria cittadina per compiere un viaggio. Al ritorno, dopo circa un anno, Robert dimostrò di possedere una tecnica chitarristica inusuale, riuscendo a realizzare impressionanti evoluzioni mai viste fino a quel momento.

Secondo la leggenda, durante il viaggio intrapreso, ebbe modo di incontrare ad un incrocio il Diavolo. Con quest'ultimo stipulò un patto: cedette la propria anima per riuscire a suonare come nessun altro al mondo.

Lo stesso Johnson, nei suoi testi, scrisse di questo incontro giungendo persino a chiedere perdono a Dio nella canzone "Crossroad blues".

Come se non bastasse, la morte del chitarrista fu un autentico caso ancora oggi insoluto. La fonte più accreditata sostiene che sia stato avvelenato dal proprietario di un locale ove si esibiva abitualmente.

Siete liberi di pensarla come volete sulla veridicità di tale racconto ma non potete esimervi dall'ammirare l'ennesimo genio sregolato della musica moderna.

Articolo scritto da Roberto Pavone

Elenco completo foto: Le foto che hanno fatto la storia


Post più popolari

Corso di Fotografia Digitale online gratuito

Canon o Nikon? Nikon vs Canon - La migliore Reflex è...

I migliori manuali di fotografia per imparare la tecnica fotografica

Tutorial per Photoshop tecniche avanzate di Fotoritocco Professionale

Facebook concorso fotografico nazionale gratuito a premi, tema "la fotografia di viaggio", dall'1 al 30 novembre 2016