27 febbraio 2011

La fotografia di Gianni Berengo Gardin


Gianni Berengo Gardin è tra i più noti fotografi italiani.

Ha iniziato dal 1954 ad occuparsi di fotografia. Inizia la sua carriera di fotoreporter nel 1965, quando lavora per Il Mondo di Mario Pannunzio. Negli anni a venire collabora con le maggiori testate nazionali e internazionali come Domus, Epoca, Le Figaro, L'Espresso, Time, Stern.

Nel 1963 è stato premiato da World Press Photo, nel 1981 ha vinto il Premio Scanno, nel 1990 è stato invitato d'onore al Mois de la Photo di Parigi dove a vinto il Premio Brassai; nel 1995 ha vinto il Leica Oskard Barnack Award ai Rencontres Internationales de la Photographie di Arles, nel 1998 ha vinto il Premio Oscar Goldoni, nel 2005 il Premio Città di Trieste e nel 2007 il Werner Bishof Avellino. Nel 2008 il riconoscimento alla carriera, il prestigioso Lucie Award, New York, premio vinto in precedenza da Henry Cartier-Bresson, Gordon Parks, William Klein, Willy Ronis, Elliott Herwitt.

Ha tenuto circa 200 mostre personali in Italia e all'Estero esponendo anche alla Photokina di Colonia, all'Expo di Montreal, alla Biennale di Venezia.

Le sue immagini fanno parte delle collezioni di diversi musei e fondazioni culturali, tra cui la Calcografia Nazionale di Roma, il Museum of Modern Art di New York, la Bibliotheque Nationale, la Maison Européenne de la Photographie e la Collection photo FNAC di Parigi, il Musée de l'Elysée di Losanna.

Nel 1972 la rivista "Modern Photography" lo ha inserito tra i "32 World's Top Photographers". Nel 1975 Cecil Beaton lo ha citato nel libro The magic Image. The genius of photography from 1839 to the present day. Nel 1975 Bill Brandt lo ha selezionato per la mostra "Twentieth Century Landscape Photographs" al Victoria and Albert Museum di Londra. E.H.

Gombrich lo ha citato come unico fotografo nel libro The Image and the Eye (Oxford 1982). Italo Zannier nella Storia della Fotografia Italiana (Roma-Bari 1987) lo ha definito "il fotografo più ragguardevole del dopoguerra".

Infine, Gianni Berengo Gardin è presente tra gli ottanta fotografi scelti da HCB nel 2003 per la mostra "Les choix d'Henri Cartier-Bresson". Dal 1990 è rappresentato dall'agenzia Contrasto.

Foto di Gianni Berengo Gardin

In questo articolo conoscerete Gianni Berengo Gardin attraverso le sue fotografie, le sue interviste e tutto l'interessantissimo materiale video che lo riguarda.

Lunga intervista di Blow Up a Gianni Berengo Gardin



Gianni Berengo Gardin: Le fotografie inutili



Gianni Berengo Gardin - Un piacevole incontro



RITRATTI il Fotografo Gianni Berengo Gardin by Mammananna



Gianni Berengo Gardin: la fotografia a testimonianza della storia



Vi voglio segnalare infine un bellissimo video su altri grandi Fotografi Italiani: I Fotografi Italiani: Barbieri, Basilico, Castella, Cresci, Galligani, Jodice, Radino, Tursi.

26 febbraio 2011

Quando l'occhio non fa il fotografo: fotografie di un non vedente

"L'essenziale è invisibile agli occhi", scriveva Antoine De Saint-Exupéry ne "Il piccolo principe". Questa frase mi è subito venuta in mente non appena ho letto di un fotografo cieco, ed ho deciso di inforarmi un pò di più.

Pete Eckert è un fotografo californiano totalmente cieco a causa di una retinite pigmentosa che gli ha tolto la vista gradualmente. Questa sua condizione lo ha spinto ad avvicinarsi al mondo della fotografia per mostrare che può vedere con gli altri sensi, servendosi anche dei suoi ricordi lontani.

Quando i medici gli hanno comunicato la diagnosi ha deciso di abbattere le barriere e i pregiudizi legati al mondo della cecità e ha iniziato a "interagire con il mondo dei vedenti per costruire ponti".

Per lui la fotografia non è dunque che un mezzo per far vedere agli altri ciò che lui percepisce del mondo e che ricorda dalla sua infanzia. Usa la pellicola fotografica come fosse una tela sulla quale imprimere le proprie emozioni da condividere con gli altri.

Ciò che ne risulta è un collage di immagini surreali e suggestive che rimandano all'universo tattile-uditivo che si fondono con ricordi sbiaditi e lontani.

Solitamente fotografa di sera, "quando tutto è più calmo e può vedere meglio", utilizzando un compasso braille per poter determinare la provenienza della luce. Tutto ciò ovviamente servendosi di una macchina fotografica particolare, utilizzando le doppie esposizioni e elaborazioni in camera oscura.

Direi che Pete Eckert, e altri artisti fotografi come lui, hanno dato un senso diverso al tradizionale legame intrinseco tra vista e fotografia, cercando di far valere l'aspetto intimo e puramente espressivo che si cela in ogni tipo di arte, e fra queste anche la fotografia.

Se volete approfondire l'argomento o solo guardare le mie foto, mi potete trovare su Facebook o su Flickr.

Claudia



24 febbraio 2011

Ragazze vs Donne - The Girl vs the Woman

Il blog World Of Mysteries ha fatto una comparazione interessante e divertente tra le fotografie da bambine e quelle da donne di grandi attrici apparse in film molto famosi.

Alyssa Milano

The girl


The woman


Ana Paula Arósio

The girl


The woman


Angelina Jolie

The girl



The woman


Christina Ricci

The girl


The woman


Drew Barrymore

The girl


The woman


Eliza Dushku

The girl


The woman


Evan Rachel Wood

The girl


The woman


Jena Malone

The girl


The woman


Jennifer Connelly

The girl


The woman


Jodie Foster

The girl


The woman


Kirsten Dunst

The girl


The woman


Michelle Trachtenberg

The girl


The woman


Mila Kunis

The girl


The woman


Mischa Barton

The girl


The woman


Natalie Portman

The girl


The woman


Odette Yustman

The girl


The woman


Reese Witherspoon

The girl


The woman


Scarlett Johansson

The girl


The woman


Thora Birch

The girl


The woman




23 febbraio 2011

La fotografia secondo i grandi fotografi italiani: Barbieri, Basilico, Castella, Cresci, Galligani, Jodice, Radino, Tursi.


La fotografia secondo i grandi fotografi Italiani quali: Mimmo Jodice, Mario Cresci, Vincenzo Castella, Francesco Radino, Mauro Galligani, Mario Tursi, Gabriele Basilico, Gianpaolo Barbieri.

Il video si intitola "I Fotografi Italiani" di Marina Spada.



22 febbraio 2011

E ora chi fotografo? Modelli/e TFCD


Abbiamo parlato di come capire se vogliamo fare i fotografi (Cosa vuol dire studiare fotografia oggi) e di quali criteri tenere conto per scegliere una buona scuola di fotografia (Come scegliere una scuola di fotografia), ma adesso che abbiamo iniziato il nostro cammino formativo ci manca qualcosa: i soggetti.

Infatti se quando la fotografia è solo una passione reclutiamo parenti e amici come modelli improvvisati, quando la mole di foto da scattare diventa maggiore e la qualità del risultato deve necessariamente aumentare, può ritenersi necessario cambiare, o almeno ampliare, il numero dei modelli e delle modelle a nostra disposizione.

Per fare questo vi consiglio innanzitutto di non fermarvi agli amici stretti, ma di contattare anche amici di amici o semplici conoscenti al fine di trovare proprio una persona con le caratteristiche che state cercando e ottenere un risultato il più simile possibile alla vostra idea: a mio parere è fondamentale per crearsi un proprio stile.

Per chi volesse andare oltre è possibile contattare modelle che, come noi, sono alle prime armi e posano TFCD, cioè Time For CD: dedicano il loro tempo al fotografo e in cambio chiedono solo un CD con le foto scattate durante la giornata, nessun compenso in denaro.

Per trovare modelle e modelli TFCD (ma anche truccatori/truccatrici) esistono siti appositi, uno dei più utilizzati è modelshoot.

Spero che queste informazioni possano esservi untili, se qualcuno volesse enirmi a trovare o contattarmi lo può fare sulla mia Pagina Facebook e su Flickr.

Ciao, Sara



Karl Lagerfeld mostra fotografica a Roma

Al Chiostro del Bramante in questi giorni a Roma ci sono le fotografie di Karl Lagerfeld, un percorso artistico di un grande fotografo contemporaneo. La mostra proviene da Parigi. Sono scatti che raccontano la sua complessa evoluzione creativa, che va oltre la fama di grande stilista di moda quale esso è sopratutto.

Le mostre fotografiche che più mi affascinano sono quelle dove ti dimentichi della "fotografia", per rimanere colpito solo dalla potenza espressiva o concettuale dell'opera e vivere un'esperienza d'arte contemporanea... e questa mostra ha diverse opere con queste caratteristiche.

Prima di Natale, come tutti gli anni da ormai quasi 50 anni, la Pirelli ha presentato il suo nuovo calendario e Karl Lagerfeld è stato il fotografo incaricato. Nella mostra ci sono queste foto ed anche scatti non presenti nel calendario.

Nella prima saletta delle gigantesche Polaroid sono state una grande rivelazione. Sarà che sono delle stampe in copia unica, sarà per la bellezza della tonalità dei colori Polaroid, sarà per la meraviglia dei ritratti di modelle molto sofisticate... davanti alle grandi Polaroid di Karl Lagerlfeld sono rimasto incantato, come mi è capitato e mi capita ancora davanti ad una tela, ad un capolavoro di un grande maestro della storia dell'arte di ogni epoca.

Ci sono anche altre grandi fotografie, su supporti e tecniche di stampa molto originali, non solo ritratti, ma anche paesaggi di Capri, di New York, di Versailles...

Una mostra ecclettica, complessa, affascinante. Non perdetela, è a Roma fino al 16 aprile.

Video realizzato durante la mostra



Per saperne di più sulla mostra consiglio di leggere questo articolo:
Roma, con gli occhi di Karl Lagerfeld

Articolo e video di Luca Tamagnini

http://www.lucatamagnini.it/
http://www.photoatlante.it/



Gestire i metodi di fusione sui pennelli e gli strumenti di correzione di Photoshop - Tutorial

Avete fatto caso che quando attivate il timbro clone, il cerotto o un pennello qualsiasi in Photoshop è possibile selezionare anche il metodo di fusione con il quale far agire il pennello?
Bene, in questo video tutorial il nostro buon Gio ci spiega qualcosina per capire meglio questa dinamica.

ATTENZIONE: può essere che vediate l'immagine nel video parzialmente fuori dai bordi del videplayer, in questo caso cliccare col destro del mouse durante il video e selezionare stretching is None o Fill e visualizzate il video a schermo intero!




Video tutorial offerto da www.total-photoshop.com

PER LA LISTA COMPLETA DI VIDEO TUTORIAL SU PHOTOSHOP CLICCA QUI