SCUOLA DI FOTOGRAFIA: tempi, diaframmi, ISO - parte 2

La scuola di fotografia di diagaz

lo scatto: tempi, diaframmi, ISO - parte 2

Nella lezione precedente abbiamo visto cosa sono iso, tempi e diaframmi.

La macchina fotografica ha al suo interno un esposimetro, ovvero uno strumento che misura la luce. Il valore è indicato proprio da iso, tempi e diaframmi; l'esposimetro quindi della macchina ci dice quali sono le misurazioni ideali espresse nei tre valori.

Innanzitutto vediamo i tre indicatori in una scala

Nelle tre colonne sono indicati i valori comuni per ogni voce, in alto trovate i valori che fanno entrare più luce in basso quelli che ne fanno entrare di meno: 100 iso fanno entrare meno luce dei 3200 iso (carta meno o più assorbente), tenendo aperto l'otturatore per 1/2000 di secondo entra meno luce rispetto ad un tempo di 1/30 di secondo, e aprendo il diaframma a f 2,8 entra più luce rispetto ad un diaframma di f 8.

Il passaggio da un gradino all'altro in termini tecnici si chiama STOP (che corrisponde ad una quantità fissa di luce), tra 100 e 200 iso c'è uno stop di differenza. Così come c'è tra f2,8 e f4.

Torniamo al rapporto tra i tre... ammettiamo che il nostro esposimetro misuri la luce di una scena e ci indichi questo trittico: 400 iso, 1/60, f5,6

Impostando questi valori sulla macchina l'esposizione è corretta (ovvero la foto non è né troppo scura né troppo chiara).

Ammettiamo di voler aprire di più il diaframma (per motivi che vedremo più avanti), facciamo a f2,8, quanti stop di luce guadagnamo? Esatto, due stop. Per avere una foto corretta dovremo togliere questi due stop dagli altri valori, sceglieremo (in base a quanto vedremo più avanti) dove toglierli, ma potremmo anche togliere uno stop da ciascun valore, quindi...

200 iso (-1 stop) , 1/125 (-1 stop), f 2,8 (+ 2 stop)

Gestire questo trittico è importantissimo. Possiamo anche tenere fisso un valore o due e chiedere alla macchina di regolare l'altro: se guardiamo sulla macchina c'è una rotella dove ci sono delle lettere: M, A, S, P. Cosa significano?

P = la macchina gestisce tutti i valori in automatico

A = il fotografo decide l'apertura del diaframma la macchina decide il tempo corretto (a= aperture)

S = il fotografo decide il tempo e la macchina regola l'apertura (s=speed)

M = il fotografo imposta tutto manualmente

CERCAMI SU FACEBOOK, MI CHIAMO DIAGAZ FOTOGRAFIA

WWW.DIAGAZFORUM.COM

DOVE ACQUISTARE FOTOCAMERE, OBIETTIVI, ACCESSORI E LIBRI

A mio parere il sito più sicuro e con le offerte più vantaggiose anche per gli acquisti online di materiale fotografico è Amazon.it, famoso per la sua assoluta affidabilità, state sicuri che se comprate il prodotto arriverà in poco tempo e in condizioni perfette a casa vostra!

Post più popolari

Corso di Fotografia Digitale online gratuito

Canon o Nikon? Nikon vs Canon - La migliore Reflex è...

I migliori manuali di fotografia per imparare la tecnica fotografica

Tutorial per Photoshop tecniche avanzate di Fotoritocco Professionale

Facebook concorso fotografico nazionale gratuito a premi, tema "la fotografia di viaggio", dall'1 al 30 novembre 2016