B-Grip Evo: recensione e confronto con il Capture Camera Clip System


Vi ricordate dell’articolo sul Capture Camera Clip System progettato da Peter Dering, ora in mano alla Peak Design?

Navigando in rete ho scoperto che questo accessorio non è proprio una scoperta di Dering come di fatto vuole far credere, perché un prodotto molto simile esisteva già da parecchio tempo e per di più creato da una società italiana.
Ecco un video del nuovo B-Grip, o anche denominato come B-Grip Evo:



L’azienda in questione si chiama CPtech che ha creato il B-Grip, un accessorio innovativo che vi permette di trasportare la vostra reflex su una cintura, oppure con il suo particolare accessorio, anche sulla spalla dello zaino, eliminando i dolori portati della tracolla.
Spinto dalla curiosità ma soprattutto dalla necessità di avere questo sistema di trasporto reflex e dopo aver visto tutti i video su Youtube, mi sono convinto e deciso ad acquistarlo e per voi fornisco questa recensione.

L’ho trovato alla Mediaworld Compra Online a 59.90 €.

La confezione comprende di: 
  • B-Grip
  • Belt-Grip (la cintura)
  • Manuale
LE MIE IMPRESSIONI

Al primo impatto mi sono davvero sorpreso, perché non credevo che fosse così solido e robusto: dai video lo dicevano che era molto resistente, ma ti convinci veramente solo dopo averlo toccato. Comunque per la precisione il materiale con cui è costruito è il Tecnopolimero caricato con fibra e microsfere di vetro Durethan®.


Il design è decisamente migliorato rispetto a quello precedente. 
In particolare anche il contrasto tra il colore rosso e il nero mi sembra molto azzeccato.
La cintura fornita è molto resistente e ben fatta come potete vedere dalle foto: una volta allacciata non c’è proprio modo che possa scivolare.
Potete usare anche la vostra normale cintura dei pantaloni, ma vi consiglio vivamente di utilizzare quella in dotazione in quanto potete allacciarla e slacciarla liberamente quando volete e inoltre è più ergonomica.

Una volta inserito il B-Grip con la cintura ho potuto finalmente provarlo e credetemi, è tutto un’altra cosa trasportare la reflex. Il peso non si fa sentire più e non da nessun fastidio.


WDS (Weight Discharge System) è il nome del sistema con la quale il B-Grip è stato brevettato per distribuire il peso del carico in un ampia porzione del corpo, percependo solo circa la metà del peso complessivo. La lunga staffa inoltre garantisce zero oscillazioni.
B-Grip con Canon 450D + Battery Grip
Per la precisione ho usato una Canon 450D con battery grip con 2 batterie al litio inserite e con obiettivo 18-55 IS.

Sono riuscito a fare tutti i movimenti senza particolari problemi, l’unica cosa è quando bisogna sedersi: basta ricordarsi di sganciare la fotocamera in questi casi oppure di far scorrere la cintura.

Particolarmente comodo anche l’uso nel caso del cambio degli obiettivi.
Prima mi toccava fare giochi di prestigio tra i cambi dei tappi e tenere tutto in due mani era abbastanza faticoso inoltre era anche tanto tempo perso.

Ribadisco che l’ultima versione è stata parecchio concentrata sulla sicurezza.


Nel fissaggio della vite con la reflex è possibile inserire una sagoma di gomma (quella rossa che vedete nella foto) che ne blocca lo svitamento involontario.


Inoltre è stata introdotta anche una piccola levetta rossa che fa da blocco dello sgancio rapido. In questo modo evitate che lo sgancio rapido si possa alzare involontariamente. 
Voglio precisare comunque che la fotocamera si estrae sempre tirandola verso l’alto, quindi anche se involontariamente tirate su la leva di sgancio, non c’è pericolo che la fotocamera possa cadere, a meno che non siate completamente capovolti a testa in giù.

La CPtech garantisce che con un supporto di 8 kg non c’è nessun tipo di problema. I test in laboratorio dicono addirittura che il B-Grip può resistere a pesi anche da 32 kg.

CONFRONTANDO CON IL CAMERA CAPTURE CLIP SYSTEM…



Non ho avuto modo di confrontarli assieme, ma Travis9011 dal forum di Playerdue Lighting ha avuto modo di testarli tutti e due (trovate la discussione qui).
Vi riporto qui in breve i test effettuati da Travis9011: 

Reflex + battery grip + obiettivo 50mm
Allora in configurazione reflex + battery grip + ottica corta (testata con 50mm) i due prodotti si equivalgono. Nessuno si muove e non si hanno problemi né in cintura, né sullo zaino. Oltretutto attaccarlo alla cintura dei pantaloni, entrambi sono scomodi perchè inevitabilmente tendono a cadere . Infatti B-Grip ha una cintura supplementare molto comoda.
Reflex + battery grip + obiettivo 70-200mm f/4
Con ottica 70-200mm f/4 (sempre con battery grip montato) anche qui non ci sono problemi di sorta. Tutti e due danno una sensazione di sicurezza, però il B-Grip tende a tenere la reflex più dritta evitando l’effetto leva. Il Capture inizia a far ciondolare un pochino la reflex.
Reflex + battery grip + obiettivo 150-500mm
Con ottica 150-500mm e con battery grip, le cose iniziano a diventare estreme. Alla cintura il Capture fa una leva paurosa e si muove molto. Il B-Grip invece è strepitoso e assorbe (probabilmente la piastra aggiuntiva) il peso e si sente molto meno! Detto questo l’obiettivo è troppo grande per attaccarlo alla cintura (anche su quella aggiuntiva).
Impressioni sull’aggancio con lo zaino (nel B-Grip bisogna acquistare a parte l’accessorio)
Sullo zaino che è quello che m’interessava, il Capture ciondola e mi porta sempre a toccare la reflex per vedere se cade o no, il B-Grip invece anche qui è strepitoso. Effetto leva praticamente nullo (aiutato probabilmente dalla maniglia dell’obiettivo che poggia sulla piastra) ed è trasportabile senza problemi di sorta anche una bestia come il 150-500mm e battery grip. Il peso in questo caso è notevole, ma a differenza del Capture, il peso si sente notevolmente di meno (credo proprio che il segreto sia in quella piastra che assorbe il peso) ed evita ciondolamenti. Il tutto è fermo e stabile, e con un buono zaino non c’è neppure quello sbilanciamento che ci si aspetta e lavora decisamente meglio della tracolla. Con il Capture invece lo sbilanciamento c’è e si sente tutto. Inoltre la doppia sicura del B-Grip lo rende veramente sicuro e non da mai l’impressione che possa cadere.
Effetto con il Capture: l'obiettivo fa molta leva e il tutto tende a spingersi in avanti rendendo
 il tutto instabile e fastidioso

Effetto con il B-Grip: la staffa mantiene il corretto posizionamento della reflex

CONCLUSIONI

Insomma se siete alla ricerca di un modo sicuro e alternativo alla tracolla per trasportare la vostra reflex vi consiglio decisamente il B-Grip che pare sia stato progettato molto meglio secondo le esigenze del consumatore, rispetto al Capture Camera Clip System.

Molte persone hanno chiesto informazioni riguardo la compatibilità con la testa dei treppiedi, in particolare con il sistema Arca Swiss: la piastra del B-Grip è uno standard DIN (4503-2) ma attualmente non è compatibile con i treppiedi a sistema Arca Swiss.

La CPtech, comunque ha reso noto che sarà progettato un adattatore universale per tutti i treppiedi.

Se avete domande non esitate a lasciare un commento.

A cura di: TeraPixel

DOVE ACQUISTARE FOTOCAMERE, OBIETTIVI, ACCESSORI E LIBRI

A mio parere il sito più sicuro e con le offerte più vantaggiose anche per gli acquisti online di materiale fotografico è Amazon.it, famoso per la sua assoluta affidabilità, state sicuri che se comprate il prodotto arriverà in poco tempo e in condizioni perfette a casa vostra!



Post più popolari

Corso di Fotografia Digitale online gratuito

Canon o Nikon? Nikon vs Canon - La migliore Reflex è...

I migliori manuali di fotografia per imparare la tecnica fotografica

Tutorial per Photoshop tecniche avanzate di Fotoritocco Professionale

Facebook concorso fotografico nazionale gratuito a premi, tema "la fotografia di viaggio", dall'1 al 30 novembre 2016