Lightroom strumenti Storia e Istantanee per sperimentare col fotoritocco – Tutorial Lightroom

Solitamente quando vogliamo elaborare una foto, sappiamo esattamente cosa ci serve per renderla come vogliamo. Ma quanto armeggiamo su una foto, sperimentando molteplici elaborazioni?
Proviamo a colori, in bianco e nero, con differenti ritagli, lavoriamo sulle curve testando valori estremi, giochiamo con la suddivisione dei toni. Lightroom permette di effettuare tutte queste modifiche in maniera non distruttiva, ovvero senza alterare la foto, ma durante i nostri esperimenti, le modifiche si accumulano una sull’altra e rischiamo di non saper più recuperare la versione che ci piaceva.

Per aiutarci in questo, Lightroom fornisce due strumenti veramente cruciali: "Storia" e "Istantanee". Vediamo di cosa si tratta.

Lo strumento Storia in Lightroom

Il pannello Storia è accessibile in Lightroom dal modulo Sviluppo, sulla destra.
Esso funziona come una pila. Nella Storia vengono accumulate tutte le operazioni effettuate su una foto che sono aggiunte una sull’altra, con la più recente in cima e la più vecchia in fondo. Quando ad una foto non è stata apportata alcuna modifica, nella Storia è presente una sola voce, relativa all'importazione.

Più lavoriamo su una foto più le varie azioni che compiamo fanno crescere la pila. Ad esempio, l’immagine qui sotto si riferisce ad una foto a cui abbiamo applicato le seguenti azioni:
  1. rotazione
  2. incremento di 28 punti della saturazione
  3. applicazione del Contrasto forte nel modulo Curva di viraggio.
Immagine 000

Come potete notare, le azioni elencate sopra, sono memorizzate nella lista in ordine inverso, per prima la Curva di viraggio, che noi avevamo modificato per ultima, ed in fondo il ritaglio, che avevamo eseguito per primo. Questo modo di memorizzare le azioni, che sembra invertito, è in realtà la rappresentazione corretta di quello che abbiamo fatto, in quanto abbiamo aumentato la saturazione di un’immagine che avevamo precedentemente ruotato e su questa poi abbiamo applicato una correzione del contrasto.
L’immagine sopra serve anche a vedere come per ogni azione sia riportata la modifica al parametro corrispondente, quando possibile.

Viaggio nel tempo

Ovviamente l’utilità dello strumento Storia non sta solo nel poter vedere quali operazioni si sono compiute su una foto.
Infatti, cliccando su una voce nella Storia, che non sia quella in cima, ritorniamo allo stato della foto direttamente successivo a quell’operazione. Tutte le operazioni successive vengono annullate. Così, nell’esempio sopra, se clicchiamo sulla voce corrispondente al ritaglio, annulliamo saturazione e contrasto.

Immagine 001

Immagine 002

Finché non compiamo nessun’altra operazione sulla foto, la Storia rimarrà indenne e potremo eventualmente cliccare  sulle voci più in alto rispetto a quella a cui siamo tornati.
Se però alteriamo la foto in qualche modo, dopo essere tornati indietro nella Storia, elimineremo tutte le voci che si trovano sopra al punto in cui ci troviamo. Se, nella foto sopra, ad esempio, convertiamo in bianco e nero dopo essere tornati alla rotazione, la Storia sarà quella dell’immagine qui sotto.

Immagine 003

Questo è un problema quando vogliamo poter valutare diverse varianti di elaborazione della stessa foto, per decidere quale sarà la migliore. A questo scopo ci viene in aiuto lo strumento Istantanee.

Cosa sono le Istantanee in Lightroom?

Le Istantanee si trovano sempre nel modello sviluppo, sopra al pannello Storia. Esse servono a memorizzare lo stato di una foto dopo che è stata elaborata. Sono appunto delle istantanee che si usano per ritornare ad un determinato stato di elaborazione.

Vediamo come funziona questa utile funzione di Lightroom.

Aggiungiamo un’Istantanea cliccando sul simbolo + che si trova a destra del titolo del rispettivo pannello (oppure premendo Ctrl+N, o mela+N su Mac). Inseriamo un nome per l’Istantanea e vediamo che viene inserita nell'elenco.

Immagine 004

Ora, torniamo indietro di un passo nella Storia e riapplichiamo saturazione e contrasto. Poi creiamo un’altra istantanea, chiamandola “Seconda istantanea”. È buona prassi dare nomi esplicativi alle istantanee, che richiamino quali elaborazioni rappresentano (ad es. “bianco e nero”, “massima saturazione”, ecc.).
Ora che abbiamo due Istantanee possiamo saltare dall’una all’altra per confrontare quale versione ci piace di più.

Immagine 005


Immagine 006


Come potete notare, la selezione di un’Istantanea viene messa sulla pila con le altre azioni, anche se in realtà non viene applicata sopra di esse, ma le sovrascrive.

Il modo migliore di usare le istantanee è quello di crearne una ogni volta che raggiungiamo il punto finale nello sperimentare una serie di elaborazioni e desideriamo metterlo da parte prima di cominciare un nuovo esperimento.

Per vedere tutti i Tutorial su Lightroom andate a questo link: http://marcocrupifoto.blogspot.com/search/label/Lightroom

Per vedere altri tutorial come questo, andate sul mio blog, www.fotocomefare.com, dove trovate anche numerosi articoli sulla fotografia scritti in un linguaggio comprensibile a tutti. Mi trovate anche sulla pagina Facebook di FotoComeFare e sul canale Youtube di FotoComeFare.

DOVE ACQUISTARE FOTOCAMERE, OBIETTIVI, ACCESSORI E LIBRI

A mio parere il sito più sicuro e con le offerte più vantaggiose anche per gli acquisti online di materiale fotografico è Amazon.it, famoso per la sua assoluta affidabilità, state sicuri che se comprate il prodotto arriverà in poco tempo e in condizioni perfette a casa vostra!



Post più popolari

Corso di Fotografia Digitale online gratuito

Canon o Nikon? Nikon vs Canon - La migliore Reflex è...

I migliori manuali di fotografia per imparare la tecnica fotografica

Tutorial per Photoshop tecniche avanzate di Fotoritocco Professionale

Facebook concorso fotografico nazionale gratuito a premi, tema "la fotografia di viaggio", dall'1 al 30 novembre 2016