Lavorare con le copie virtuali in Lightroom - Tutorial

Questo articolo fa parte del Corso di Lightroom.

Le copie virtuali sono una caratteristica di Lightroom che permette di sperimentare con il fotoritocco creando infinite versioni diverse di una stessa foto senza duplicare fisicamente l’originale.

Le copie virtuali sono molto più potenti delle istantanee. Infatti, avere diverse copie virtuali equivale ad avere diverse foto nel catalogo. Perciò, ad esempio, più copie virtuali possono essere esportate come immagini diverse. Quando si hanno diverse istantanee relative ad una foto, invece, per poterle vedere è necessario scegliere l’istantanea, che verrà inserita in cima alla storia come tutte le altre regolazioni. Non sarà possibile, ad esempio, esportare contemporaneamente diverse istantanee, a meno di non usarle per creare diverse copie virtuali.
Vediamo come si creano e come si usano le copie virtuali in Lightroom.

Creare una copia virtuale

Ci sono diversi modi per creare una copia virtuale. Innanzitutto puoi cliccare col tasto destro su una foto nel pannello Provino e poi selezionare Crea copia virtuale, indipendentemente dal modulo in cui ti trovi.

Immagine 001


Altrimenti, sia nel modulo Libreria che nel modulo Sviluppo, clicca col destro sull’area della foto e, nel menù che si apre, seleziona Crea copia virtuale.

Immagine 000Immagine 002

Una volta creata la copia virtuale essa comparirà nel catalogo come una nuova foto. Ad esempio, dal modulo Sviluppo, puoi osservare il pannello Provino e vedere le copie virtuali una a fianco all’altra.

Immagine 003

Per ciascuna foto puoi creare un numero virtualmente infinito di copie virtuali. Sul disco rigido, comunque, non viene aumentato il numero di file immagine, in quanto ogni copia virtuale è semplicemente una nuova sequenza di elaborazioni memorizzata nel catalogo come una nuova foto.

Usare le copie virtuali

Una volta creata, una copia virtuale può essere modificata a piacimento, come se fosse una foto diversa dall’originale. Ad esempio, puoi mantenere l’originale a colori e convertire la copia in bianco e nero e svilupparli in maniera totalmente indipendente, come nell’esempio qui sotto.

Immagine 004


Generalmente, uso le copie virtuali quando voglio esplorare i diversi risultati che si possono ottenere applicando regolazioni diverse a partire dal medesimo originale. Di solito parto con un elaborazione e, quando ho raggiunto un risultato soddisfacente, ma ho l’impressione che prendendo un’altra strada potrei ottenere risultati migliori, creo una copia virtuale, riporto l’originale allo stato iniziale usando la storia e riparto con altre regolazioni. In questo modo poi è facilissimo esportare tutte le copie virtuali in una volta sola per, ad esempio, caricare le diverse versioni su un sito di condivisione foto.

Come distinguere le copie virtuali dagli originali

Può non essere immediato riuscire a distinguere le copie virtuali dagli originali. Quando vuoi cancellare una delle versioni, se stai per cancellare l’originale, Lightroom ti avvisa e quindi eventualmente puoi annullare l’azione.
Ma ci sono anche un paio di modi per evitare qualsiasi errore, anche solo di distrazione. Innanzitutto puoi usare il pannello Provino. Spostando il mouse su una copia virtuale, nella parte alta di questo pannello compare il nome del file originale seguito dalla dicitura Copia X (dove X è il numero della copia). Ovviamente questa dicitura non compare se si sposta il mouse sopra l’originale. Inoltre, ogni originale ha un’etichetta in alto a sinistra indicante il numero totale di copie, originale incluso, mentre le copie virtuali non riportano quest’etichetta.

Immagine 003


Anche nella visualizzazione Griglia del modulo Libreria, all’originale viene sovrapposta un’etichetta con il numero totale delle copie. Attenzione però che ciò accade solo quando si visualizzano le foto in una cartella, non quando si sta esplorando una raccolta.

Immagine 005

Per vedere altri tutorial come questo, vai sul mio blog, www.fotocomefare.com, dove trovi anche numerosi articoli sulla fotografia scritti in un linguaggio comprensibile a tutti. Mi trovi anche sulla pagina Facebook di FotoComeFare e sul canale Youtube di FotoComeFare.

DOVE ACQUISTARE FOTOCAMERE, OBIETTIVI, ACCESSORI E LIBRI

A mio parere il sito più sicuro e con le offerte più vantaggiose anche per gli acquisti online di materiale fotografico è Amazon.it, famoso per la sua assoluta affidabilità, state sicuri che se comprate il prodotto arriverà in poco tempo e in condizioni perfette a casa vostra!



Post più popolari

Corso di Fotografia Digitale online gratuito

Canon o Nikon? Nikon vs Canon - La migliore Reflex è...

I migliori manuali di fotografia per imparare la tecnica fotografica

Tutorial per Photoshop tecniche avanzate di Fotoritocco Professionale

Facebook concorso fotografico nazionale gratuito a premi, tema "la fotografia di viaggio", dall'1 al 30 novembre 2016