Lightroom: confrontare il prima e il dopo - Tutorial

Se cercate uno strumento che renda più rapida e facile l’elaborazione delle foto, dovete assolutamente usare Adobe Lightroom. Lightroom assiste il fotografo nella post-produzione con numerosissimi strumenti che rendono il lavoro estremamente rapido. Tra questi c’è l’utilissima funzione di confronto prima/dopo, che permette di paragonare 2 versioni della stessa foto, l’originale e quella a cui sono state applicate le elaborazioni. 

Immagine 000


Diverse sono le opzioni disponibili, che si adattano alle esigenze di ogni singolo fotografo. Vediamo come attivare la funzione prima/dopo e sfruttarla al meglio.

Attivare la visualizzazione prima/dopo

Come accade pressochè per tutte le funzioni di Lightroom, anche questa è attivabile in molti modi. Da menù sono selezionabili le varie modalità di confronto, cliccando su Visualizza > Prima/Dopo.

Immagine 008


La voce “Schermo diviso” abilita la visualizzazione del confronto, mentre “Sinistra/destra” e “Alto/basso” cambiano la modalità di visualizzazione.
Come potete notare, vicino ad ogni voce del menù è anche visibile la scorciatoia da tastiera da usare per attivare la corrispondente modalità senza passare dal menù.

 Inoltre, è possibile attivare il confronto usando i comandi presenti sotto l’immagine, a sinistra.

Immagine 013


Se questi non sono presenti, è necessario attivarli cliccando sul triangolo che si trova sotto l’immagine, a destra. Una volta cliccato sul pulsante a forma di triangolo rovesciato, è necessario scegliere la voce Modalità di vista, che attiva il pulsante per il confronto.

Immagine 005

Le varie modalità di confronto

Come si può notare cliccando il triangolo a fianco al pulsante per il confronto, le modalità disponibili sono quattro.

Immagine 014


Con la prima opzione si visualizzano le immagini affiancate verticalmente.

Immagine 002


Con la seconda invece, l’area dell’immagine viene divisa in due verticalmente: la metà a sinistra corrisponde all’originale, l’altra metà alla foto elaborata.

Immagine 004


Analogamente la terza e la quarta opzione permettono di visualizzare le due versioni una sopra l’altra o di suddividere l’immagine orizzontalmente. 

Immagine 006 Immagine 007

Come visualizzare solo l’originale

I più attenti avranno notato che nel menù raffigurato in cima all’articolo c’era un’opzione che non ho trattato: “Solo prima”. Essa si può attivare da menù o cliccando il tasto \ e permette di visualizzare solamente la versione originale della foto. Comparirà in alto a sinistra la scritta “Prima”, per comunicare cosa stiamo vedendo.

Immagine 011


Usando questa funzione, possiamo premere ripetutamente il tasto \ per alternare tra prima e dopo a schermo intero.

Qual è la modalità migliore?

Quando si usa il confronto prima/dopo, secondo me non c’è una modalità che sia sempre migliore delle altre. In generale, dipende dal contenuto della foto. Ad esempio, se volessimo verificare di aver reso bene le tonalità della pelle in un primo piano di un volto, ci sarebbe congeniale la divisione in verticale dell’immagine. Se però metà volto risultasse fortemente in ombra, allora dovremmo probabilmente rivolgerci alla divisione in orizzontale.
Personalmente, tendo comunque a preferire le modalità che dividono l’immagine piuttosto che quelle che affiancano il prima e il dopo, perché in questo secondo caso le due versioni della foto risultano troppo piccole.
Per vedere altri tutorial come questo, andate sul mio blog, www.fotocomefare.com, dove trovate anche numerosi articoli sulla fotografia scritti in un linguaggio comprensibile a tutti. Mi trovate anche sulla pagina Facebook di FotoComeFare e sul canale Youtube di FotoComeFare.


Post più popolari

Corso di Fotografia Digitale online gratuito

Canon o Nikon? Nikon vs Canon - La migliore Reflex è...

I migliori manuali di fotografia per imparare la tecnica fotografica

Tutorial per Photoshop tecniche avanzate di Fotoritocco Professionale

Facebook concorso fotografico nazionale gratuito a premi, tema "la fotografia di viaggio", dall'1 al 30 novembre 2016