Cross processing o XPro un "errore" fortunato

Il Cross Processing (detto anche XPro) è una tecnica oramai molto diffusa, e fu scoperta casualmente sviluppando per errore una pellicola positiva con una soluzione chimica per negativi.

Una pellicola positiva si sviluppa solitamente con una soluzione chimica denominata E6, mentre per la pellicola negativa da stampare si utilizza una soluzione chimica denominata C41. Se si invertono le soluzioni, sviluppando una pellicola negativa in E6, si ottiene un film positivo con colori acidati, una latitudine di posa ristretta ed un viraggio di colore che dipenderà dal tipo e dalla marca di pellicola usata. Lo stesso vale per una positiva sviluppata in C41.

In pratica si sviluppa la pellicola in una soluzione sbagliata.

Ovviamente, invertendo deliberatamente le soluzioni chimiche ed essendoci in commercio svariate pellicole di numerosi tipi e case, si ottengono sempre risultati imprevedibili, accomunati tutti da colori vividi e insoliti.

Purtroppo o per fortuna ora siamo nell'era del digitale, e non si è più obbligati a "sporcarsi le mani" con gli acidi e il resto. Basta qualche Click e possiamo ottenere questo effetto anche sulle nostre foto comodamente dai nostri schermi.

Con vari editor di immagini, infatti, questa tecnica è facilmente riproducibile utilizzando le curve e andando a modificare nello specifico tutti e tre i colori (rosso, verde e blu), come descritto in questo tutorial per Photoshop.

Se volete approfondire l'argomento o visualizzare le mie foto, mi trovate su Facebook e su Flickr.

Claudia Prontera


Post più popolari

Corso di Fotografia Digitale online gratuito

Canon o Nikon? Nikon vs Canon - La migliore Reflex è...

I migliori manuali di fotografia per imparare la tecnica fotografica

Tutorial per Photoshop tecniche avanzate di Fotoritocco Professionale

Facebook concorso fotografico nazionale gratuito a premi, tema "la fotografia di viaggio", dall'1 al 30 novembre 2016