La fotografia di Ansel Adams


Ansel Easton Adams (San Francisco, 20 febbraio 1902 – Carmel-by-the-Sea, 22 aprile 1984) è stato un fotografo statunitense, famoso per le sue foto in bianco e nero di paesaggi dei parchi nazionali americani (tra cui lo Yosemite National Park) e come autore di numerosi libri di fotografia, compresa la sua trilogia di manuali di tecnica (The Camera, The Negative e The Print). È stato tra i fondatori dell'associazione Gruppo f/64 insieme ad altri maestri come Edward Weston, Willard Van Dyke e Imogen Cunningham.

Una piccola curiosità che pochi conoscono, le fotografie che vedete qui in basso sono in bianco e nero, ma Ansel Adams scattava anche a colori!

Dopo questa piccola biografia sulla vita di Ansel Adams passiamo ad ammirare le sue fotografie e conosciamo la loro storia.

Snake River - Ansel Adams

La fotografia al servizio della natura, con questa famosa fotografia (che fa parte di una serie) Ansel Adams salvò il King Canyon, poiché alcuni politici e imprenditori volevano costruire una diga sul lato occidentale della valle del KIngs Canyon, ciò che avrebbe compromesso l'integrità del suo patrimonio naturale e forestale.

Nel 1936 egli portò le sue foto a Washington e fece in modo che il King Canyon in California venisse preservato e salvato, inoltre venne dichiarato parco nazionale.

Il Minarets Wilderness nell'Inyo National Forest venne ribattezzato Ansel Adams Wilderness nel 1984 in suo onore. Il monte Ansel Adams, una cima di 3.584 metri nella Sierra Nevada, prese il nome da lui nel 1985.

Winter Sunrise, Sierra Nevada from Lone Pine, California (1944) - Ansel Adams

Come ho già detto Ansel Adams è uno dei fondatori del gruppo F-64, questo gruppo predilige un tipo di fotografia caratterizzata dalla massima profondità di campo e accuratezza dei dettagli.
Osservate questo scatto di Ansel Adams chiamato Rosa su legno galleggiante.

Rosa su legno galleggiante - Ansel Adams

Zabriskie Point - Ansel Adams

Canyon de Chelly - Ansel Adams

Adams ha inventato il sistema zonale (sistema a zone), una tecnica che permette ai fotografi di trasporre la luce che essi vedono in specifiche densità sul negativo e sulla carta ottenendo così un controllo migliore sulle fotografie finite, in pratica permette di determinare il tempo di posa e di sviluppo consentendo una migliore gradazione delle componenti del grigio. Adams è anche stato un pioniere dell'idea di visualizzazione (che spesso chiamava 'previsualizzazione', sebbene più tardi ammise che questo termine fosse ridondante) della stampa finita basata sui valori di luce misurati nella scena che viene fotografata.

Post più popolari

Corso di Fotografia Digitale online gratuito

Canon o Nikon? Nikon vs Canon - La migliore Reflex è...

I migliori manuali di fotografia per imparare la tecnica fotografica

Tutorial per Photoshop tecniche avanzate di Fotoritocco Professionale

Facebook concorso fotografico nazionale gratuito a premi, tema "la fotografia di viaggio", dall'1 al 30 novembre 2016