la Bugia delle Reflex senza specchio e differenza tra 4/3 e il micro 4/3

"Reflex senza specchio", Google ne è pieno e tutti la ripetono acriticamente, anche se a volte si tratta di siti che da anni trattano l'argomento fotografia.

Pare che abbia avuto origine dalla conferenza stampa di un noto importatore per annunciare il nuovo modello compatto ma dotato di sensore APSc e ottica intercambiabile. Un dirigente avrebbe detto, più o meno, che: "si tratta di una macchina che garantisce la stessa qualità e le prestazioni di una reflex digitale, con il vantaggio di non avere lo specchio". Qualche giornalista, per farne uno scoop, ha usato un titolo sensazionale a "contradictio in terminis", di quelli da mettere tra " ", che molti hanno poi pedissequamente copiato.

Intanto partiamo dal presupposto che per quanto riguarda una reflex senza specchio non esisterà mai e se un giorno esistesse non si chiamerà più reflex ma avrà sicuramente un altro nome. In fotografia, per Single Lens Reflex (SLR) o più semplicemente reflex si intendono le macchine fotografiche dotate di un sistema di mira composto da uno specchio posto a 45° rispetto all'obiettivo e da un pentaprisma (oppure da un più economico penta specchio), questo secondo elemento ha il compito di raddrizzare l'immagine, che altrimenti risulterebbe avere i lati destro e sinistro invertiti. Lo specchio è dotato di un meccanismo che lo fa sollevare al momento dello scatto in modo che la luce raggiunga l'elemento sensibile (pellicola o sensore) e tornare immediatamente dopo nella posizione di mira; nella posizione sollevata lo specchio chiude la finestrella dello schermo di messa a fuoco, evitando l'ingresso di luce parassita dal mirino. Questo meccanismo consente di osservare nel mirino della macchina fotografica la stessa immagine catturata dall'obiettivo. Il sollevarsi e riabbassarsi dello specchio produce il caratteristico "click" di questa categoria di fotocamere.

Per quanto riguarda la differenza tra le dimensioni del 4/3 e il micro 4/3. L'unica sta soltanto nella denominazione, visto che i sensori misurano entrambi 17,3 x 13mm. Per le micro 4/3 cambia invece il tipo di innesto degli obiettivi e le fotocamere cui sono destinate questi obiettivi. In pratica di tratta di digitali non reflex e quindi prive dello specchio che riflette l'immagine sul pentaprisma e di conseguenza sul mirino ottico.

Aggiungo che la eventuale messa a fuoco manuale su mirino elettronico è drammatica, il consumo delle batterie cresce, un mirino a colori sempre acceso consuma!

lo specchio non altera in alcun modo la qualità dell'immagine, tuttavia è determinante nella qualità ed esperienza di visione.

Qualsiasi cosa tu veda in un mirino elettronico è stato processato da un processore d'immagine che ha operato delle scelte in termini di bilanciamento del bianco, di amplificazione del segnale, di aumento o attenuazione della saturazione, in pratica tu non vedi una scena reale ma vedi una delle migliaia di varianti possibili, vedi in particolare quella che gli ingegneri che hanno progettato il sistema di mira hanno deciso che sia migliore, non quella che hai deciso tu.

La differenza determinante per me è tutta li', mi viene tolta la possibilità di vedere letteralmente la scena esattamente com'è e me ne viene proposta solo una sua interpretazione.
Se parliamo di scattare foto ricordo il problema potrebbe essere aggirabile, chiaro che quando invece parliamo di una componente di interpretazione personale della luce presente in scena (cioè quello che dovrebbe essere la fotografia nella sua espressione più pura) avere un sistema che invece che farti vedere la luce te ne propone una sua interpretazione è solo un limite.
E' un pò come per un pittore fornirgli una serie di tele con già disegnate a matita una serie di tracce tra cui scegliere, per quanto belle ed accurate e studiate saranno quelle tracce mi chiedo se è proprio ciò che un pittore vorrebbe trovarsi davanti, fossero anche tracce disegnate da Van Gogh, io preferirei dipingere secondo la mia ispirazione e la mia visione.

un mirino elettronico non può e non potrà mai vedere come me, non è questione filosofica ma fisica, l'occhio e qualsiasi dispositivo elettronico funzionano diversamente, qualsiasi mirino elettronico dovrà per forza fare il bilanciamento del bianco prima di mostrarti l'immagine, qualsiasi mirino elettronico dovrà per forza usare uno spazio colore, una curva di contrasto, una saturazione prima di mostrarti l'immagine. L'occhio umano tutto questo non lo fa, ha meccanismi diversi di visione ed elaborazione che coinvolgono l'emotività e l'esperienza personale. Lavorare su una griglia preordinata (magari meravigliosa e stabilita da Van Gogh o Bresson o chi ti pare) oppure essere libero di decidere da solo cosa e come vedere e fotografare.

Io preferisco fare fotografie più brutte ma interamente mie, sapere di fare fotografie migliori perché Meisel ha deciso per mio conto come dovrà mostrarmi l'immagine la mia fotocamera ed entro quali limiti posso vedere, beh, mi farà fare foto migliori ma non mie, preferisco comprare le foto allora, inutile che mi ci metto io a farle, già c'è un altro che ha deciso cosa devo vedere, se poi ci applico un filtro di Photoshop la faccenda è conclusa, io non ho fatto nulla se non produrre l'ennesima immagine identica a milioni di altre.
Purtroppo già stiamo andando in questa direzione, le immagini on-line sono sempre più simili le une alle altre, per inquadrature, colori, tecniche e post produzione, mi dispiace ma a me non sta bene, io continuo a considerare la fotografia qualcosa di più elevato che scimmiottare qualcuno per fare il figo con gli amici su facebook.

Articolo tratto da una discussione su Fotografare.com


DOVE ACQUISTARE FOTOCAMERE, OBIETTIVI, ACCESSORI E LIBRI

A mio parere Il sito più sicuro e con le offerte più vantaggiose anche per gli acquisti online di materiale fotografico è Amazon.it, famoso per la sua assoluta affidabilità, state sicuri che se comprate il prodotto arriverà in poco tempo e in condizioni perfette a casa vostra!


Post più popolari

Corso di Fotografia Digitale online gratuito

Canon o Nikon? Nikon vs Canon - La migliore Reflex è...

I migliori manuali di fotografia per imparare la tecnica fotografica

Tutorial per Photoshop tecniche avanzate di Fotoritocco Professionale

Facebook concorso fotografico nazionale gratuito a premi, tema "la fotografia di viaggio", dall'1 al 30 novembre 2016