Inquinamento sensia e kodachrome, critica contro l'ambientalismo cieco e fanatico

Recentemente ho letto un articolo su internet di un sito ambientalista che si rallegrava della scomparsa del kodachrome per il grande inquinamento che provocava, e si chiedeva terrorizzato, dove saranno smaltite le pellicole?

Io le "smaltisco" nei miei raccoglitori di dia e negativi, e l'ineffabile difensore dell'ambiente si rammarica che non tutte le pellicole sono sparite (http://www.greenme.it/tecno/techapc/635-addio-kodachrome-la-kodak-fa-un-favore-allambiente); ovviamente il soggetto in questione non sa che delle pellicole e della fotografia analogica non si butta niente, e tutti o quasi tutti conservano negativi e apparecchi fotografici; piuttosto vorrei sapere dove vanno a finire decine di migliaia di apparecchi fotografici digitali ormai obsoleti come quelli da 2 e 3 mp venduti in passato, e tutti quelli venduti sino ad oggi che massimo 5 anni non saranno più usati, con tutte le loro batterie ricaricabili,carica batterie materiali inquinanti delle saldature, e chissà cos'altro.....Altro che pellicole!!!

Purtroppo l'ambientalismo cieco e fanatico ha creato più danni che benefici, travisando fatti e verità, facendo prendere decisioni anche importanti su posizioni solo strumentali, triste ma è così, la cura dell'ambiente è una questione molto seria che andrebbe affrontata non ideologicamente ma dal punto di vista scientifico, purtroppo questo non è sempre possibile ed Il più delle volte non viene capito che il costo economico di una soluzione spesso è indice anche del suo costo ecologico, il pannelli fotovoltaici sono un esempio fantastico: se un pannello costa 5000 euro e durante la sua vita produce 4000 euro di energia, per l'ambiente è stato un danno, non solo per me che l'ho comprato, è stato un danno perché il costo ecologico di produzione, trasporto, installazione e smaltimento è stato superiore al beneficio che ha prodotto, ho evitato di bruciare 4000 litri di gasolio per produrre energia ma qualcuno ne ha bruciati 5000 per produrre, trasportare, installare e smaltire il pannello, per l'ambiente complessivamente per produrre la stessa energia sono stati bruciati 1000 litri di gasolio in più, chiaro che la mia è un'esemplificazione estrema e semplicistica, ma serve a far capire che a volte una soluzione apparentemente ecologista è in realtà tutt'altro.

Business per alcuni, immagine per altri, ma per l'ambiente è spesso peggio, ancora una volta devastato da chi cavalca l'onda ecologista per i suoi interessi.

Articolo tratto da una discussione su Fotografare.com

DOVE ACQUISTARE FOTOCAMERE, OBIETTIVI, ACCESSORI E LIBRI

A mio parere Il sito più sicuro e con le offerte più vantaggiose anche per gli acquisti online di materiale fotografico è Amazon.it, famoso per la sua assoluta affidabilità, state sicuri che se comprate il prodotto arriverà in poco tempo e in condizioni perfette a casa vostra!


Post più popolari

Corso di Fotografia Digitale online gratuito

Canon o Nikon? Nikon vs Canon - La migliore Reflex è...

I migliori manuali di fotografia per imparare la tecnica fotografica

Tutorial per Photoshop tecniche avanzate di Fotoritocco Professionale

Facebook concorso fotografico nazionale gratuito a premi, tema "la fotografia di viaggio", dall'1 al 30 novembre 2016