Riflessioni sulle fotocamere compatte, bridge e reflex


Ecco cosa sono e cosa ne pensano i fotografi professionisti delle varie tipologie di macchine fotografiche digitali.

Le fotocamere di questa categoria montano un sensore da 1/2,3".
Da almeno un anno molte compatte utilizzano quello da 1/1,7" o da 1/1,6". (Canon, Nikon, ma anche Kodak e Panasonic). Anche se la differenza nelle dimensioni è solo di qualche millimetro, sicuramente negli ingrandimenti penso si faccia sentire. Oltretutto con un sensore leggermente più grande anche il grandangolo risulterebbe maggiore.

Più il sensore è piccolo e più facilmente costruirai zoom dalle escursioni focali enormi.
Controllare tutti i difetti di un progetto ottico complesso come uno zoom 18x, o peggio, è molto difficile, maggiore è il cerchio di copertura necessario e maggiori saranno i problemi da affrontare.

Della qualità chiaramente non interessa nulla a nessuno, nè ai produttori nè ai clienti, quindi perché parlarne?

Al cliente, oltre al numero di megapixel, interessa anche quel numero X presente sugli obiettivi.

Giorni fa mentre guardavo il depliant pubblicitario di un grande distributore di elettronica ho letto, tra le caratteristiche di una reflex Olympus E-510 che montava: ....un processore da 10 megapixel.
Certo che se neanche chi vende le fotocamere digitali capisce la differenza tra sensore e processore, figuriamoci se chi le produce non possa fare veramente quel che vuole e, come si diceva una volta,… vendere lucciole per lanterne.

Molti affermano che le fotografie delle moderne compatte hanno poco da invidiare a quelle di una Reflex.....ma col cavolo!, qualitativamente le foto saranno del tutto diverse, la stessa differenze che c'è tra un Big Mac ed un pranzo di Gualtiero Marchesi, la differenza tra l'ultima puntata di Elisa di Rivaombrosa e Barry Lyndon.
Purtroppo la maggior parte degli utenti non vedono le differenze, rapiti dalla fretta di scattare ancora non si soffermano sulle immagini già fatte, non le vedono, non le osservano e non vedono quindi le differenze.
E' un problema diffuso, vedo quotidianamente fotografie fatte con reflex da alcune migliaia di euro spianate nei passaggi tonali e nei dettagli da post produzioni selvagge, e chi le fa neppure se ne accorge, neppure si sofferma sullo scatto sul quale ha lavorato.

La differenza c'è, rimane ed è enorme. Una fotocamera professionale di 8 anni fa forniva un file pubblicabile su Vogue, una compatta attuale non fornisce un file qualitativamente accettabile per una pubblicazione professionale.
Che poi un utente inesperto non riesca a vedere la differenza io non lo metto in dubbio, ma la differenza c'è.
Del resto quanti distinguono un pezzo di vetro colorato di verde da uno smeraldo vero? Non c'è differenza? La differenza è abissale e chiunque abbia un minimo di dimestichezza con le pietre preziose li distingue al volo, con un minimo di conscenza si riesce a capire la zona geografica di provenienza ed addirittua la miniera di estrazione, ma per un profano è solo un cristallo verdognolo, questo non significa che non ci sia differenza e che questa differenza non sia evidente.

Le differenze ci sono e sono molte, importanti, significative. Non vederle non significa che non ci sono!

Se volete approfondire questo argomento consultate questi articoli:

DOVE ACQUISTARE FOTOCAMERE, OBIETTIVI, ACCESSORI E LIBRI

A mio parere Il sito più sicuro e con le offerte più vantaggiose anche per gli acquisti online di materiale fotografico è Amazon.it, famoso per la sua assoluta affidabilità, state sicuri che se comprate il prodotto arriverà in poco tempo e in condizioni perfette a casa vostra!

Post più popolari

Corso di Fotografia Digitale online gratuito

Canon o Nikon? Nikon vs Canon - La migliore Reflex è...

I migliori manuali di fotografia per imparare la tecnica fotografica

Tutorial per Photoshop tecniche avanzate di Fotoritocco Professionale

Facebook concorso fotografico nazionale gratuito a premi, tema "la fotografia di viaggio", dall'1 al 30 novembre 2016