Neda, la ragazza uccisa a Teheran diventa il simbolo della rivolta

Jeans, maglietta e il volto sporcato dal sangue, gli occhi fissi al cielo e l'incredulità di chi tenta di rianimarla. Sono le immagini interminabili della morte di Neda, la ragazza iraniana uccisa domenica a Teheran mentre stava protestando con il padre tra le strade della città, teatro da giorni di manifestazioni e scontri.

Il video e le immagini stanno facendo il giro del mondo su siti internet, blog e quotidiani on-line. Il nome di Neda é diventato così il simbolo della resistenza iraniana, delle proteste dei sostenitori di Mir Hossein Mousavi, e della rivolta al regime del presidente Mahmoud Ahmadinejad.

In suo ricordo sono stati aperti numerosi gruppi su facebook sul web si moltiplicano i messaggi: "Ti ricorderemo, non sei morta invano".

Dai blogger, come già nelle ore recenti, continuano ad arrivare notizie dirette dai luoghi della protesta. Fra i più attivi, Saeed Valadbaygi, laureato in ingegneria, dipendente di una società che si occupa di progetti industriali. Sul suo blog, shooresh1917, Saeed scrive da Teheran e aggiorna costantemente su quel che accade in città, ma riferisce anche le notizie che gli giungono da altri distretti. La sua pagina si chiama Revolutionary Road, e in cima c'è un titolo: "All we want is a better world".

Fonte la Repubblica

DOVE ACQUISTARE FOTOCAMERE, OBIETTIVI, ACCESSORI E LIBRI

A mio parere Il sito più sicuro e con le offerte più vantaggiose anche per gli acquisti online di materiale fotografico è Amazon.it, famoso per la sua assoluta affidabilità, state sicuri che se comprate il prodotto arriverà in poco tempo e in condizioni perfette a casa vostra!

Post più popolari

Corso di Fotografia Digitale online gratuito

Canon o Nikon? Nikon vs Canon - La migliore Reflex è...

I migliori manuali di fotografia per imparare la tecnica fotografica

Tutorial per Photoshop tecniche avanzate di Fotoritocco Professionale

Facebook concorso fotografico nazionale gratuito a premi, tema "la fotografia di viaggio", dall'1 al 30 novembre 2016